Scambiare I Propri Contatti Social In Un… Touch: Arrivano I Poken

I propri account nei social network hanno sostituito da tempo i classici biglietti da visita, specie con le Moo cards, biglietti personalizzabili singolarmente molto più piccoli del solito e che generalmente includono solo i propri riferimenti online.

E’ uscita però una novità molto accattivante segnalatami con un comunicato stampa: i Poken. Sono veri e propri biglietti da visita intelligenti dotati di Rfid che gestiscono i tuoi  riferimenti online (il tuo account Skype, Facebook, LinkedIn ecc). 

Questi piccoli dispositivi comunicano tra loro tramite un semplice contatto fisico, ramite il quale si scambiano i riferimenti del possessore: una vera e propria social business card in modalità touch (ovviamente la trasmisione è ad infrarossi).

Funziona in questo modo:

  1. Si acquista il Poken nella forma più gradita  (Alieno, drago, fantasma, ape ecc.)
  2. Ci si registra nel sito apposito
  3. Inserisci gli account dei social network che vuoi usare come biglietto da visita nel tuo Poken

A questo punto quando sarai ad un barcamp, una conferenza o un evento potrai scambiare i dati con un’altra persona semplicemente portando a contatto i due Poken. 

I dati saranno poi gestibili nel sito apposito dopo aver sincronizzato il dispositivo con l’agenda online via USB.

L’idea ha vinto il Best European / Real World Gadget (EMEA) 2009 di TechCrunch ed è stata partorita nel 2007 in svizzera da un canadese: Stèphane Doutriaux.

Il sito ufficiale è DoYouPoken, ma puoi acquistare il tuo mostriciattolo nel sito italiano diretto da Elena Franco (responsabile commerciale per l’Italia)   Poken-it.com, al prezzo di 15 euro cadauno iva esclusa.

E grazie assaje a quella bella guagliona di Francesca Ferrara per le info 🙂

One thought on “Scambiare I Propri Contatti Social In Un… Touch: Arrivano I Poken

  1. La cosa davvero fantastica è che i Poken sono perfettamente funzionanti anche alla cosiddetta “ora zero”.

    Appena comprato, un Poken vuoto può essere sincronizzato senza problemi con altri Poken vuoti -situazione tipica quando si acquistano device simili a barcamp ed eventi- e poi con tutta calma (tornati a casa) è possibile effettuare il “claim” del proprio dispositivo e riempirlo di tutte le info necessarie.

    Io ho “Rockstar”. Do you Poken? 😀

Che ne pensi?