L’Italiano Che Si Indigna

L’Italiano che si indigna ha ormai invaso tutti i palinsesti televisivi, le testate giornalistiche, le trasmissioni radio ed ogni pertugio del Mainstream. Ha invaso bar, negozi, strade, internet.

Indignazione
Photo Credit: Emiliano Spada

L’Italiano che si indigna è ideologicamente di destra
E’ storicamente di centro
E’ emigrato a sinistra
E’ cattolico e laico
E’ un imprendiore e un operaio
E’ padre e anche figlio
E’ uomo e donna
E’ poliziotto e no-global

L’Italiano che si indigna giudica dall’alto della sua moralità.

Si indigna quando parla il Papa
quando parla Berlusconi
quando parla Fassino
quando Luxuria usa il bagno delle donne
quando i ragazzi del Grande Fratello si scambiano effusioni
quando sull’Isola dei Famosi volano bestemmie
quando vengono mostrati o nascosti preti pedofili
quando le ragazze si mostrano in cam
quando i gay fanno le manifestazioni
quando qualcuno si fa una canna

Ma i bambini non si indignano mai.

Capaci di estreme tenerezze o atroci cattiverie, i bambini non sanno indignarsi perchè ancora sono senza malizia. Affrontano ogni evento con curiosità tentando di capire cosa sta succedendo, perchè sta succedendo.

La mancanza di conoscenza comporta curiosità, non indignazione. 

L’indignazione è una squallida scusa per evitare di capire gli eventi e risolvere i problemi.

L’Italiano che si indigna non è succube di ingiustizia, è l’ingiustizia.
Non è vittima dei problemi, è il problema.

L’italiano che si indigna di fronte a qualcosa che non ritiene giusto non perde tempo a capire perchè, come farebbe un bambino. Non perde tempo perchè vi identifica qualcosa che conosce già molto bene, perchè ce l’ha dentro.

L’italiano che si indigna mi fa paura perchè ha smesso di evolvere come essere umano. L’italiano che si indigna sarebbe così stupido da  non tollerare l’intolleranza.

L’italiano che si indigna ha sempre un manganello ben nascosto nel suo armadio, ansioso di poterlo usare senza doversene vergognare.

Se ti è stato utile potrebbero interessarti anche: