Ballmer: Linux viola la proprietà intellettuale di Microsoft

Steve Ballmer, CEO di Microsoft, potrebbe aver svelato le reali intenzioni della Microsoft in merito al recente accordo siglato con Novell Inc., distributore della release SUSE di Linux, l’ormai celeberrimo sistema operativo gratuito e opensource.

L’operazione infatti fu salutata con stupore come un passaggio epocale di Microsoft verso il supporto all’opensource, ma durante una conferenza stampa tenutasi a Seattle dopo un suo Keynotes lo scorso 16 Novembre, il CEO di Microsoft ha affermato senza mezzi termini: "Linux viola la nostra proprietà intellettuale".

Steve Ballmer in una conferenza del 2005
Steve Ballmer in una conferenza del 2005 – PhotoCredits: Sun

Il sospetto che non si stratti di una semplice gaffe viene diradato da Ballmer stesso che rafforza il concetto giustificando l’accordo con Novell affermando: "...Microsoft vuole un ritorno economico adeguato per i propri azionisti…".

Ballmer non è nuovo a sortite di questo tipo contro Linux, ricordo infatti un’altra sua sortita alquanto esplicita risalente al 2001 in cui definì Linux letteralmente "un cancro".

Sarà il caso di continuare a far festa per l’accordo Microsoft-Novell oppure conviene preoccuparsi un pochino?

Se ti è stato utile potrebbero interessarti anche: